La corretta applicazione del principio ne bis in idem nell’ambito del procedimento disciplinare nel pubblico impiego privatizzato secondo la Corte di cassazione

di L. Pelliccia -
Com’è noto, nell’ambito del diritto del lavoro, il procedimento disciplinare è retto da principi portanti che ne caratterizzano l’esercizio fin dal principio, per poi snodarsi, ripresentarsi e confermarsi in tutte le fasi che contraddistinguono la relativa azione, con inevitabile incidenza non soltanto sulle modalità di attivazione del procedimento, ma anche sul suo svolgimento ed i rispettivi esiti. Ferma rimanendo la natura negoziale del potere disciplinare (tanto che il medesimo è sottratto alle regole del procedimento amministrativo), nel lavoro pubblico questo evidenzia alcuni requisiti di specialità rispetto all’analogo potere del datore di lavoro “privato”, alla luce . . .