Contratti aziendali in deroga e contratti di prossimità: due “tipi” sotto stretta sorveglianza!

di Francesco Di Noia -

Sinossi. Dopo aver ripercorso la disciplina in materia di clausole d’uscita dal contratto nazionale e di contratti di prossimità, anche alla luce di alcuni precedenti giurisprudenziali, il commento si sofferma sul principio di tassatività delle materie oggetto di deroga e analizza il risultato a cui è pervenuta nel caso di specie la Corte di Cassazione nel condivisibile obiettivo di porre un argine all’ampia potestà derogatoria prevista in favore della contrattazione di secondo livello sia nell’ordinamento intersindacale che in quello statuale.

Abstract. This paper examines the regulation of exit clauses from national agreements and proximity agreements, in the light of some case law precedents. In particular, it focuses on the principle of legal certainty in the field of derogation and analyzes the orientation of the Court of Cassation aimed at containing the wide derogatory power of second level bargaining both in the inter-union system and in the state system.