La comunicazione finale nella procedura di licenziamento collettivo deve essere unica e non parcellizzata

di G. Cataldi -
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17694 del 31 maggio 2022, qui annotata, ha dichiarato l’illegittimità di un licenziamento collettivo intimato a seguito di una procedura di mobilità, per violazione dell’art. 4, comma 9, della Legge n. 223/91, in quanto la comunicazione finale del datore di lavoro all’Ufficio del lavoro, alla Commissione regionale per l’impiego e alle associazioni di categoria, era stata “frazionata e parcellizzata”: in un primo momento, la società aveva intimato il licenziamento esclusivamente nei confronti di venticinque dipendenti pensionabili e aveva trasmesso la comunicazione finale entro sette giorni da tali licenziamenti; solo in un secondo mom. . .