Il decreto flussi tra vecchie ombre e nuove esigenze

di Daniela Lafratta -

Sinossi. Il saggio si occupa dello strumento del decreto flussi, unico mezzo di ingresso regolare per i lavoratori stranieri. Il contributo si propone di valutare, alla luce dell’evoluzione normativa, il modus operandi delle scelte politiche in materia di immigrazione che hanno reso, con sempre maggiore chiusura, l’ingresso regolare impervio. Dopo aver analizzato la modalità di accesso alla procedura e alla luce delle riscontrate inadeguatezze del sistema ci si soffermerà sulle implicazioni negative derivanti dalla mala gestione del fenomeno migratorio che, al contrario, si mostra potenzialmente in grado di risollevare le sorti di un Paese anziano e in grave carenza di manovalanza. 

Abstract. The essay deals with the instrument of the flows decree, the only means of regular entry for foreign workers. The contribution intends to evaluate, in the light of regulatory developments, the modus operandi of political choices regarding immigration that have made regular entry impenetrable. After analyzing the methods of accessing the procedure and in light of the system’s shortcomings, we will focus on the negative implications deriving from the poor management of the migratory phenomenon which, on the other hand, is able to save the fate of an elderly country, in severe labor shortages.