Alla ricerca di un bilanciamento tra autonomia organizzativa del lavoratore e poteri datoriali nel lavoro agile

di Mariapaola Aimo - Anna Fenoglio -

Sinossi. Prendendo le mosse dal massiccio ricorso al lavoro da remoto durante l’emergenza sanitaria da Covid-19, il saggio analizza l’intreccio di rapporti fra legge, autonomia collettiva e autonomia individuale nella regolamentazione del lavoro agile. Alla luce dell’esperienza contrattual-collettiva, le A. intendono verificare quale sia il punto di bilanciamento fra l’autonomia organizzativa del lavoratore e la conseguente ridefinizione dei poteri datoriali, con particolare riferimento all’organizzazione del tempo di lavoro e al potere disciplinare e di controllo del datore di lavoro.

Abstract. Starting from the massive use of remote work during the Covid-19 pandemic, the article analyzes the intertwining of relationships between law, collective autonomy and individual autonomy in the regulation of “agile” work. In the light of the collective bargaining experience, the Authors intend to verify what is the balance point between the organizational autonomy of the worker and the consequent redefinition of the employer’s powers, with particular reference to the organization of working time and to the disciplinary and control powers of the employer.