Il socio lavoratore di cooperativa, un lavoratore come tutti gli altri: in caso di illegittimità dell’esclusione e del licenziamento si applica l’art. 18 nel testo vigente all’epoca del licenziamento

di Eugenia Fiorelli -

Sinossi. Il commento prende le mosse dalla descrizione del caso concreto avente ad oggetto il licenziamento di una socia lavoratrice di cooperativa per poi delineare l’evoluzione normativa e giurisprudenziale della disciplina in materia. Infine, la nota si sofferma sulla decisione della Suprema Corte, la quale afferma che il rinvio operato dall’art. 2, comma 1, l. n. 142/2001 all’art. 18 st. lav. è mobile e, dunque, al socio lavoratore illegittimamente licenziato ed escluso è applicabile l’art. 18 nel testo vigente all’epoca del licenziamento, ossia come modificato dalla l. n. 92/2012.

Abstract. The comment begins from the description of the actual case concerning the dismissal of a working partner in a cooperative and it describes the regulatory and jurisprudential change of the law at issue. Finally, the comment pauses on the decision of the Supreme Court, which states that the postponement from art. 2, paragraph 1, l. n. 142/2001 to art. 18 Workers’ Statute of Rights is movable and, therefore, to the working partner unlawfully dismissed and expulsed art. 18 is applied in the regulation law in force at the time of dismissal, that is as modified by l. n. 92/2012.