L’indennità per la conversione del contratto a termine si applica anche al lavoro a progetto

di Giovanna Pistore -

Sinossi. Il commento analizza la possibile applicazione dell’indennità risarcitoria ex art. 32, comma 5, l. n. 183/2010 a qualsiasi ipotesi patologica in cui rilevino la temporaneità della prestazione e la conversione del contratto. Nel fare questo, si procederà in due passaggi. Dapprima si vedrà se, tecnicamente, sussiste l’elemento comune della conversione. Poi, si cercherà di capire cosa intenda il legislatore per contratto a termine nell’ambito della norma in questione, attraverso l’interpretazione letterale e la ricerca di un minimo comune denominatore tra le fattispecie.

Abstract. The essay analyzes the possible application of the compensation pursuant to art. 32, paragraph 5, Law no. 183/2010 to any hypothesis in which the temporary nature of the service and the conversion of the contract is detected. In doing this, we will proceed in two steps. First we will see if, technically, there is the common element of conversion. Then, we will try to understand what the legislator means as a temporary contract in the context of the law in question, through the literal interpretation and the search for a minimum common denominator between the cases.