La “conversione” a tempo indeterminato dei contratti a termine ai fini dell’applicazione del d.lgs. n. 23/2015, tra atto, evento ed effetto

di Chiara Tomiola -

Sinossi. Il Tribunale di Parma ha escluso l’applicazione della normativa sul contratto a tutele crescenti ai casi di conversione giudiziale di contratti a tempo determinato e ne ha invece affermato l’applicabilità ai casi di trasformazione/prosecuzione negoziale, sul presupposto che debba tenersi conto del momento in cui si verifica l’assunzione a tempo indeterminato. Il commento contestualizza tale pronuncia rispetto al dibattito dottrinale e giurisprudenziale sorto attorno all’interpretazione dell’art. 1, comma 2, d.lgs. n. 23/2015 e ne analizza le conclusioni in rapporto alla premessa nonché ai principi della legge delega e alla ratio legis.